Sigillatura dei solchi

La sigillatura dei solchi è una delle procedure più comuni in odontoiatria pediatrica che viene effettuata nell’ambito dell’odontoiatria di famiglia. Sigillatura dei solchi, procedura preventiva nell’odontoiatria pediatrica, nell’ambito dell’odontoiatria di famiglia.

pecacenje-fisura_imed.jpgLa sigillatura dei solchi è una delle procedure più comuni in odontoiatria pediatrica che viene effettuata nell’ambito dell’odontoiatria di famiglia, riferisce il Policlinico Imed. Trattasi in effetti di una procedura semplice grazie alla quale è possibile prevenire in modo sostanziale lo sviluppo di carie su denti permanenti appena spuntati, fanno notare gli esperti del Policlinico Imed. I solchi sono delle fessure sulla corona del dente che si trovano tra i tubercoli. Secondo gli esperti del Policlinico Imed, la forma e la profondità dei solchi variano da individuo a individuo e influenzano il rischio d’insorgenza di carie – solchi profondi con un’apertura stretta, ad esempio, alla quale si collega un allargamento rappresentano dei punti adatti per l'accumulo di placca. Anche con un’igiene orale molto accurata è difficile rimuovere con successo la placca accumulatasi nei spazi dei solchi stretti. Nella profondità dei solchi, infatti, la pulizia meccanica non basta contro la placca, e attraverso le aperture strette giungono regolarmente nuovi residui di cibo che favoriscono la proliferazione dei batteri. In tal modo si creano le condizioni adatte per il sviluppo di carie sui giovani denti permanenti – solitamente sui primi denti e sui molari. Inoltre, ribadiscono gli esperti Imed, tale situazione è aggravata anche dal grado inferiore di igiene orale nel periodo della pubertà.
Al fine di proteggere i giovani denti permanenti contro lo sviluppo di carie nei solchi, viene effettuata una procedura preventiva chiamata sigillatura. Completamente indolore e senza limatura dei denti, i solchi dei denti si puliscono e in seguito vengono sigillati con della resina composita o cemento vetroionomerico, spiegano gli specialisti del Policlinico Imed. Il colore della sigillatura corrisponde al colore dei denti naturali, rispettando completamente l’immagine estetica dell’individuo. È importante eseguire il processo di sigillatura subito dopo l’eruzione dei denti permanenti – per i primi molari intorno all'età di 6 anni, mentre per i secondi molari verso i 12 anni d’età, secondo gli esperti del Policlinico Imed.