Cosa possiamo fare all'eta' di vent'anni

Ciò che abbiamo bisogno di tenere in considerazione sono il kit per l'igiene orale, e se abbiamo qualche problema ortodontico - che vada corretto.

Cosa possiamo fare all'eta' di vent'anniPartendo dal presupposto che durante l'infanzia abbiamo acquisito delle buone abitudini, e laviamo accuratamente i denti dai tre ai cinque minuti, durante la gioventu' non dovremmo avere problemi con i denti. Ciò che abbiamo bisogno di tenere in considerazione e' il kit per l'igiene orale, e se abbiamo qualche problema ortodontico - che vada corretto.

L'atteggiamento dell' odontoiatria e parodontologia moderna e' quello di usare spazzolini con setole morbide per avere un delicato rapporto verso le gengive. Gli spazzolini con setole morbide si consumano velocemente pertanto devono venir cambiati ogni due mesi, pero' se acquistate modelli di spazzolini in fibra blu', saprete quando è il momento di cambiarli - quando le fibre si consumano a metà – suggeriscono gli esperti in odontoiatria famigliare. Per quanto riguarda i dentifrici, gli esperti del policlinico Imed consigliano di scegliere quelli che contengono ingredienti che permettono una buona lucidatura,con un tasso basso abrasivo verso lo smalto e la dentina. Per neutralizzare il Ph elevato che provoca la carie,il dentifricio deve contenere una sostanza per tale effetto - per molti anni è stato popolare il fluoro mentre oggi preferiamo le componenti con calcio e fosfato che sono i costituenti naturali dei denti, dicono gli esperti del policlinico Imed..

Inoltre ,gli apparecchi ortodontici sono molto attuali all'eta' dei vent'anni anche se la correzione dei denti è possibile a qualsiasi età. I ventenni sono principalmente motivati  ​​ dal desiderio di realizzazione di  un'aspetto impeccabile, ma esistono motivi molto piu' „seri“ e giustificati  come ad esempio: la perdita di alcuni denti posteriori che porta alle irregolarita' statiche in bocca. Gli apparecchi ortodontici di migliore qualita' e miglior efficacita' sono quelli fissi che vengono fissati sulla parte anteriore del dente. Gli apparecchi ortodontici disponibili nel policlinico Imed sono eleganti, con fili sottili in titanio e nichel e gli attacchi sono diventati una sorta di accessorio. Sono proprio gli attacchi la prima cosa che salta agli occhi – in metallo, in ceramica (trasparenti), in plastica, ed anche in oro vero: dicono in Imed. Creando una forza nella direzione desiderata gli attachi ed i fili agiscono sui denti spostandoli gradualmente. E qui ci sono anche gli elastici ai quali e' attaccato il filo, e che sono anch'essi  parte degli accessori alla moda - possono esseredi color rosa, blu, verde ... spiegano gli specialisti de policlinico Imed.

L'ultima tendenza nell'ortodonzia sono Invisalign - invisibili  e trasparenti placche per la correzione dei denti.Qui non ci sono ne attacchi, ne fili, ne elastici ma il paziente riceve da 10 a 20 placche che cambia ogni due settimane.Le porta per tutto il tempo, tranne quando mangia e beve, ed il raddrizzamento richiede da 9 a15 mesi - che è due volte meno che con gli apparecchi fissi,dicono nell'Imed.. Tuttavia, le opzioni terapeutiche di tale sistema sono molto limitate e sono applicabili solo in casi specifici e semplici; spiegano gli esperti del policlinico Imed.